0

 
SERVIZIO

RICHIEDI PREVENTIVO
IL PROCESSO DI ALIMENTAZIONE DELL’ANZIANO IN CASA DI RIPOSO
(CRS-694)

Il progetto di FSC, articolato attraverso 2 incontri di circa 2/3 ore ciascuno per un massimo di 4/5 operatori (ASA e OSS), prevede l'intervento di un esperto su:

Breve briefing teorico iniziale su:

  • Accertare le condizioni dell’assistito
  • Pianificare l’intervento in base alle necessità/capacità dell’assistito 
  • Adeguamento consistenze alimenti
  • Verifica ausili e presidi
  • Importanza dell’igiene orale dell’ospite e norme igieniche generali
  • Importanza dell’approccio comunicativo comportamentale più idoneo
  • Importanza del posizionamento in Fowler medio o alto (dai 45 ai 90°)
  • Importanza delle tecniche di supervisione, assistenza ed imboccamento

Avvio dell’attività pratica (il docente affianca gli operatori durante le attività eseguite in autonomia o in modalità doppia assistenza):

  • Valutazione della vigilanza ed igiene ( orale e personale)
  • Preparazione del setting 
  • Identificare il paziente (verifica dieta e corrispondenza vassoio, eventuale adeguamento delle consistenze)
  • Posizionamento del paziente (al letto o al tavolo)
  • Utilizzo di ausili specifici
  • Tecniche di somministrazione dei pasti: supervisione (ospite autonomo), Assistenza (parzialmente autonomo), imboccamento diretto (paziente non autonomo)
  • Ripristinare il comfort del paziente compatibilmente con le eventuali problematiche deglutitorie

Briefing finale con approfondimento di alcuni argomenti o particolarità riferite alle attività vissute durante il percorso.

  • Verificare e registrare l’assunzione di liquidi e alimenti;
  • Riferire le anomalie all’Infermiere di turno

Gli incontri avverranno presso la RSA coinvolta e negli orari opportunamente individuati con la Direzione aziendale in considerazione delle attività oggetto del percorso (indicativamente dalle 10,00 alle 12,30 circa).

Al termine di ogni percorso verrà stilata una relazione conclusiva, a cura dell'esperto coinvolto nell'attività di docenza, che sarà consegnata alla Direzione aziendale.

Per ogni partecipante coinvolto verrà inoltre consegnato un attestato di partecipazione, sia all’operatore che alla Direzione Aziendale.

Il progetto è anche finanziabile con i Fondi Interprofessionali.